Nell’ultimo turno casalingo vede una sconfitta contro i vincitoridel campionato Nonantola.

Nella giornata festiva del 25 Aprile la Starfish scende sul campo amico cercando la vittoria tranquillità per la permanenza in A2.

Di fronte il Rapid Nonantola, prima indiscussa del campionato e già promossa in A1.

Tutto lascia pensare che le motivazioni con cui si affronteranno le due formazioni, il fattore campo e il pubblico caloroso che ormai sostiene puntualmente la squadra, facciano pendere l’ago della bilancia dalla parte dei ragazzi del golfo. Le previsioni come spesso accade non rispecchiano l’andamento gara ed è il Nonantola il più carico, agonisticamente cattivo e addirittura provocatorio negli atteggiamenti.

Gli emiliani disputano una partita a mille, volendo forse bilanciare la sconfitta inflitta dalla compagine follonichese nella partita di andata, peraltro unica squadra ad averli battuti in casa. Al 4 minuto del primo tempo Mister Berti è già costretto a chiedere un time/out, visto il punteggio penalizzante di quattro a zero. Sul momento il minuto di pausa e le parole del Mister sembrano rinsaldare le fila della Starfish, che intorno alla metà del primo tempo è sotto solo di due lunghezze. Il Nonantola però non cambia atteggiamento, anzi preme sull’acceleratore e infila prima una serie di contropiedi e poi con i suoi tiratori da fuori mette a segno un gol dopo l’altro. Nel secondo tempo i ragazzi della Starfish mettono più impegno e va dato loro atto che cercano in ogni modo di rientrare in partita, ma ormai è troppo tardi per far cambiare indirizzo alla gara. Il pubblico si lamenterà alla fine della sfortuna patita in alcune occasioni e di un arbitraggio a volte discutibile, ma sinceramente pare troppo poco quello espresso dalla Pallamano Follonica Starfish che invece nelle ultime 4 gare vittoriose aveva mostrato intensità, ottimi schemi di gioco e grande solidità di squadra.

In serata giunge la notizia della sconfitta del Faenza, diretta concorrente per la permanenza in serie A2 e i volti del Team e dei sui sostenitori tornano a sorridere perche’ la salvezza e’ raggiunta !

Adesso non resta che onorare l’ultima gara di campionato sul campo del Rubiera e nel frattempo godersi lo spettacolo dell’evento in programma il 3 Maggio con la Nazionale maschile impegnata sul campo dell’Handbal Arena del Palagolfo di Follonica contro la Nazionale Kosovara per una gara valevole per le qualificazioni europee del 2018. Follonica:Guzzo Juan Sebastian, Alonso Esteban, Boschi Iacopo, Esposito Davide, Giannoni Mirco, Maiella Raffaele Alfonso, Totti Simone, Bertolai Filippo, Di Dia Niccolò, Monciatti Mario, Boschi Antonello, Costagli Marco, Frank Nicolas, Martellini Mauro, Carli Alessio. Allenatore Berti Giovanni

Download PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.