Un’Italia stratosferica, monumentale fa un incredibile bis nella seconda gara di qualificazione ai Mondiali di Danimarca 2015, battendo 27-22 la Fyr Macedonia. Succede in un Palagolfo di Follonica vestito a festa, dove l’atmosfera è unica e dove a sostenere le azzurre ci sono oltre 2mila spettatori. Bambini, famiglie e appassionati, tutti uniti per spingere la Nazionale verso l’impresa. E l’impresa arriva puntuale, a distanza di appena tre giorni dal successo di Skopje (23-20). Parla chiaro la classifica del Gruppo 3 dopo due giornate: Italia prima, da sola a quota 4 punti. Resta indietro la Fyr Macedonia, mentre l’Islanda attende di fare il suo esordio proprio contro l’Italia il 27 Novembre prossimo.

CRONACA. Inizia subito bene l’Italia, 2-0 secco con Fanton ed Ettaqi. Si fa sentire la spinta del Palagolfo, atmosfera calorosissima e tutta tricolore. Al 5′ siamo avanti 5-1 con la rete di Napoletano in contropiede e costringiamo le macedoni al timeout. All’11′ la Fyr Macedonia trova il pareggio, 4-4. Altro break italiano con Niederwieser e Gheorghe, servita benissimo da Fanton: 6-4. Sempre Fanton s’inventa un gol spettacolare, palla all’incrocio dei pali e 7-5 Italia. È il 25′ e le azzurre fanno segnare il massimo vantaggio della frazione con una combinazione incredibile che porta Fanton al gol. Ora è 11-6. Nel finale di tempo la Fyr Macedonia riesce a ricucire in parte lo strappo. Finale di tempo con le azzurre avanti 11-9.

L’Italia tenta la fuga in apertura di ripresa volando subito sul 14-10 con un rigore di Gheorghe. Al 37′ Gheorghe mette la firma sul 16-12. Poi, per qualche istante, la Fyr Macedonia rialza, o almeno prova a rialzare la testa. Parità, 18-18 e nel mezzo un timeout chiesto da Neven Hrupec sulla panchina italiana. È solo un breve momento, perché Fanton – partita incredibile la sua – e compagne riprendono a macinare gioco e a difendere con intensità, aiutate da una Prunster ancora una volta in grado di sfoggiare una prestazione d’altissimo livello. Al 54′ è proprio di Fanton il gol del 22-19. Timeout macedone sul 23-20 e dalla panchina arriva l’ordine di marcare a uomo i terzini italiani Niederwieser e Gheorghe. Niente paura, perché è l’Italia a fare la partita. Super Del Balzo s’inventa un gol fatto di coraggio e caparbietà. Sempre Gheorghe, due volte, ed è 25-22 al 58′. Si scalda sempre di più il Palagolfo, che si stringe attorno alle azzurre. È 27-22 al fischio finale col rigore di Gheorghe. È fatta. Boato del pubblico italiano. L’impresa è compiuta: guardiamo tutti dall’alto, aspettando il doppio confronto con l’Islanda tra il 27 e il 30 Novembre prossimi.

Il tecnico azzurro Neven Hrupec a fine gara: “Innanzitutto vorrei congratularmi con le giocatrici. Già in Macedonia avevamo giocato e vinto una partita molto dura e sapevamo che loro sarebbero venute qui per vincere. La partita di oggi è stata molto difficile, ma abbiamo giocato molto bene e siamo riusciti a vincerla nei minuti finali. Siamo molto contenti”.

12 Ott | h 18:30
Italia – Fyr Macedonia 27-22 (p.t. 11-9)
Italia: Prunster, Zanotto, Trombetta, Gheorghe 10, Del Balzo 2, Rotondo, Di Lisciandro, Cappellaro, Auer, Costa, Niederwieser 5, Cattaneo, Ettaqi 3, Napoletano 1, Fanton 6, Landri. All: Neven Hrupec
Fyr Macedonia: Antic, Macevska 5, Sazdovski, Grozdanoska, Shteriova 1, Gjoergjievska 5, Despodovska 4, Gjeoergjievska 4, Zafirova, Keramicieva, Nikolosvka, Jovanovska, Ristovska 1, Livrinik, Ilkova, Mitrova 2. All: Risto Magdinchev
Arbitri: Viktoria Alpaidze (RUS) – Tatyana Berezkina (RUS)
Delegato EHF: Sotiris Constantinou (CYP)

La classifica aggiornata del Gruppo 3:

ITALIA 4 pti, Fyr Macedonia 0, Islanda 0

 

By FIGH

 

 

Italia Macedonia Pallamano Follonica

Italia Macedonia Pallamano Follonica

Italia Macedonia Pallamano Follonica

Italia Macedonia Pallamano Follonica

Italia Macedonia Pallamano Follonica

Italia Macedonia Pallamano Follonica

Italia Macedonia Pallamano Follonica

Italia Macedonia Pallamano Follonica

Italia Macedonia Pallamano Follonica

Italia Macedonia Pallamano Follonica

 

Download PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.