Il Follonica supera con quattro reti di scarto il Bologna e sale in classifica. La partita ha visto nei primi 9 minuti un Follonica strano, un atteggiamento che fa trasparire il peso e la tensione dovuta all’importanza di vincere ad ogni costo la partita. Pur subendo solo tre reti nei primi minuti, non riesce a trovare la via gol, un blocco dovuto più ai padroni di casa che non ai virtuosismi dell’avversario.

Dal 9′ del primo tempo i biancoazzurri si sbloccano, cambiano atteggiamento e in soli cinque minuti si portano in parità, quattro gol per parte, fino ad effettuare il sorpasso al 18′ , concludendo il primo tempo con tre lunghezze di vantaggio. Un cambio marcia che ha dato uno spiccato risalto al neo acquisto Lucas Pikalek, potenza, tecnica e costruzione di gioco, ottimamente corrisposta dai compagni di squadra soprattutto da Sirotic , in due hanno messo a segno ben 19 reti.

Nel secondo tempo il copione non cambia, nessun calo né fisico né mentale, ma piuttosto consapevolezza di chi deve portare a termine un compito ben preciso, una squadra cinica che non concede chance agli ospiti, sempre in vantaggio fino alla fine , finisce 29-25 sotto gli occhi di un pubblico divertito che applaude a lungo la propria squadra. A fine partita la dirigenza si è dichiarata orgogliosa di aver fatto ottime scelte nei nuovi acquisti che saranno la base per crescere in futuro sia la prima squadra che le giovanili.

Follonica: Amendolagine, Giovani, Sirotic (9), Maiella (3), Brogi, Caruso (1), Boschi J., Bertolai, Costagli, Riccardi (3), Frank (1), Ibraimowski (1), Pikalek (10), Puglisi (1). Bologna: Barattini, Bariselli (1), Bertacchini, Cacciari (7), Cappelli (3), Cimatti (1), Leban, Magri, Martinelli (4), Molinari, Santolero (1), Savini (7), Vitali (1).

Classifica: Tavarnelle 30, Rubiera 27, Modena 24, Parma 18, Follonica 17, Bologna 14, Sassari 8, Massa Marittima 6.

[da ilgiunco.net]

Download PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.