Under 16 Maschile – Firenze La Torre 26 – Follonica Starfish 27

I ragazzi partono da Follonica in sette così sanno fin dalla partenza che dovranno affrontare tutta la partita senza alcun cambio. Tuttavia fin da subito si nota una gran voglia di vendicare la brutta sconfitta dell’andata.

L’andamento della partita è altalenante: almeno un paio di volte lo Starfish avrebbe la possibilità di chiudere la partita, ma si fa riprendere; almeno un paio di volte il Firenze La Torre si ritrova in mano la partita, ma i ragazzi di Follonica riescono a rimanere concentrati ed a riportarsi sopra.

Alla fine, nell’ultima frazione di gioco, forse per la prima volta nel campionato, si notano una certa grinta e dinamismo in difesa e come conseguenza arrivano i tre punti.

Un esempio della voglia di vincere che stavolta hanno messo in campo gli U16: un colpo al naso rende inutilizzabile Davide Esposito per quasi una decina di minuti e gli altri, costretti a giocare con un uomo in meno per la mancanza di cambi, riescono comunque a sopperire all’assenza del compagno che quando rientra trova la sua squadra ancora in partita.

Questa volta non ci sono migliori in campo perché veramente tutti i sette ragazzi si sono comportati in maniera esemplare e hanno contribuito decisivamente a questa vittoria.

Alessio Carli, sempre più capitano, come al solito si esibisce in alcune grandi parate nei momenti decisivi e finalmente ha la possibilità di “salvare” letteralmente il risultato.

Simone Carli gioca forse la sua miglior partita del campionato: gioca intelligentemente per limitare un problema al ginocchio che lo affligge in questo finale di campionato ed alla fine è comunque autore di 9 dei 27 gol realizzati dalla squadra.

Matteo Cialli si esibisce in una eccezionale prova difensiva lotta su ogni pallone ed è autore di un gol da grande ala sinistra.

Davide Esposito trascina la squadra come al solito e più del solito e stavolta ci mette veramente la faccia (vedi colpo al naso).

Andrea Caruso offre una magistrale prova in difesa e “annulla” tutto quello che gli passa davanti. In attacco infila i 3-4 gol dell’ultima rimonta che porterà poi alla vittoria.

Lorenzo Bianchi offre una ottima prova da terzino destro, nonostante un acciacco al ginocchio: stavolta infatti aggiunge al solito tiro che ormai ha nel suo bagaglio tecnico anche diversi assist al pivot e all’ala nel momento in cui la difesa avversaria si concentra su di lui. Grandissimo impegno anche in difesa soprattutto nei rientri.

Filippo Rossini alla sua seconda prova da titolare non è il cecchino dell’esordio, ma in attacco è forse ancora più utile “sacrificandosi” come uomo assist. Alla fine la partita in attacco si gioca e si vince dalla sua parte. In difesa conquista diversi palloni. Ormai è completamente integrato nella squadra nonostante si sia aggregato dal poche settimane.

Complimenti Leoni !!!

Download PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.